CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

prontosoccorsolocriSpinosa se non addirittura astrusa la situazione di criticità che continua a investire l’Ospedale di Locri. Non si può dedurre che si tratti di un destino avverso ovvero determinato da eventi esterni e superiori alla volontà dell’uomo, ma ovviamente di scelte scellerate da parte di “personaggi” che hanno il potere di indicizzare tutto, persino la nostra salute. Decisioni che sono soluzioni di scelte non ponderate ma vincolate al cattivo buon senso o ai principi della convenienza. Un ruolo importante è giocato dalla politica. Infatti è la politica stessa che nomina i direttori generali delle Asp che cambiano puntualmente con il cambiare della stessa maggioranza in Consiglio regionale, e all’interno di queste nomine si perfezionano i sentieri. Difficile attuare azioni di bonifica all’interno di questo spazio, visto i tanti giochi d’interesse in campo. Si è assistito ad un depauperamento di risorse, di competenze e di responsabilità a beneficio di numerosi personaggi che hanno dato vita ad una organizzazione strutturalmente complessa in cui è difficile riuscire a tracciare una linea di demarcazione tra legale e illegale. Ancora oggi si sta lottando per vedere gli sviluppi nella Sanità calabrese, che non abbiamo visto! Perché smantellare un certo sistema che si è consolidato nel tempo, non è facile. Intanto sulla salute dei cittadini grava un macigno di servizi non efficienti per carenza di personale e tanto altro, e mentre le strutture ospedaliere cadono a pezzi non mancano le vittime tra le corsie dei reparti. L’ eccessiva criticità e la difficoltà a fornire un buon servizio sanitario continuano a persistere nonostante anni di commissariamento. Non possono essere i cittadini a pagare le inadempienze di alcuni che si trincerano per ragioni politiche e per supremazia personale.

Ma ad essere ancor più assurda è lo stato di grave criticità in cui versa il Pronto Soccorso dell’ospedale di Locri. Il Direttore Sanitario ha disposto con nota pro.3229/DSH del 7 dicembre 2017, la grave carenza di personale medico al Pronto Soccorso. Con tale provvedimento dispone che i dirigenti medici delle varie unità operative presenti in servizio collaborino con il dirigente medico in servizio del pronto soccorso.

Dove sta l’efficienza di una struttura ospedaliera se neanche il Pronto Soccorso è più “pronto” ad accogliere ?

 

Giovanna Mangano