CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

30430006 10213242784597024 535466159 nE' stata una conferenza stampa molto utile e partecipata quella che si è svolta ieri pomeriggio alle ore 18.30 nell'Aula Consiliare del Comune di Bovalino (RC). Il Sindaco, avv. Vincenzo Maesano, presente con tutta la Giunta al completo, aveva dato appuntamento agli organi di stampa ed alla cittadinanza per comunicare importanti novità sulla concessione di cospicui finanziamenti di cui beneficerà l'Ente nel breve-medio termine. La concessione di questi finanziamenti è successiva alla partecipazione del Comune al bando pubblicato dal Ministero dell'Interno in data 28/01/2018 le cui domande di partecipazione dovevano essere presentate entro e non oltre il 20/02/2018, cosa che è regolarmente avvenuta grazie all'operosità degli uffici comunali e dell'amministrazione che sono stati particolarmente attenti e solerti nell'inoltrare le richieste (Bovalino aveva chiesto il massimo del finanziamento erogabile, cioè 5.225.000 euro !).

I progetti di fattibilità presentati sono stati 7, di questi ben 5 hanno avuto successo e sono stati inseriti nel programma di finanziamento generale che ammonta a complessivi 150 milioni di euro. L'inizio della conferenza, pur se avvolta da un comprensibile entusiasmo per l'ottimo risultato conseguito è stato piuttosto "schioppettante" anche perché il Sindaco ha voluto togliersi un sassolino dalla scarpa ed ha reso noto, ancor prima di entrare nei dettagli finanziari, che oggi si è svolta l'udienza in merito alla richiesta di sospensiva del ricorso avverso alla dichiarazione di dissesto, ricorso presentato in data 15 marzo 2018 al Tar della Calabria-Sez. distaccata di Reggio Calabria, a titolo personale, da un cittadino, ex amministratore e marito del Consigliere di minoranza Rosalba Scarfò  (Sig. Sergio Delfino); ebbene, la sentenza di oggi ha decretato il rigetto dell'istanza del ricorrente che è stato, tra l'altro, condannato al pagamento delle spese che sono state quantificate in euro 800,  ora si attende soltanto l'esito nel merito da parte del Tar la cui udienza non è stata ancora fissata. Nella circostanza il Sindaco ha dichiarato: "Questa decisione del Tar da una parte ci mortifica perché ribadisce, ancora una volta, che la scelta fatta dall'amministrazione lo scorso 23 dicembre 2017 era effettivamente "inevitabile" ma al tempo stesso ci da la possibilità di continuare nell'opera di risanamento e cambiamento del paese che speriamo si possa concludere positivamente nell'arco dei cinque anni di mandato".

La comunicazione ufficiale dell'inserimento del Comune di Bovalino tra quelli beneficiari è pervenuta al Comune lo scorso 13 aprile, i finanziamenti concessi ammontano ad euro 4.625.000. Scendendo nel particolare si è appreso che quasi 3 milioni di euro sono stati erogati per le opere di riqualificazione, di sistemazione dei sottoservizi e delle strade, l'eliminazione delle barriere architettoniche del centro urbano (rifacimento marciapiedi e manto stradale), messa in sicurezza degli incroci più pericolosi mediante il rifacimento della segnaletica stradale (orizzontale e verticale), costruzione di qualche rotatoria  e/o l'installazione di qualche semaforo; altri 600 mila euro sono stati concessi per il completamento e l'adeguamento dei lavori eseguiti nell'area cimiteriale nuova (consolidamento muri, sistemazione strade ed aree prospicienti gli ingressi, sistemazione loculi ecc..); altri due finanziamenti, per un importo complessivo di circa 900 mila euro, riguardano invece le scuole (palestra polivalente per la scuola media e la stabilizzazione della scuola elementare del borgo); prima di dare il via verranno ovviamente redatti dei progetti che saranno poi valutati in maniera molto approfondita dai tecnici competenti. Si è appreso inoltre che gli unici due progetti che non sono stati ammessi al finanziamento riguardavano una integrazione al sistma fognario (350 mila euro) ed un altro relativo al completamento del centro polifunzionale (250 mila euro).

A tal proposito, il Vice Sindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici, avv. Cinzia Cataldo, ha detto: "Siamo tutti contenti e soddisfatti del lavoro che è stato fin qui svolto, questo del resto è soltanto il primo passo di un percorso che ci vede impegnati su più fronti,  sia chiaro comunque che  non lasceremo nulla di intentato e continueremo ad operare, come sempre, con serietà e concretezza. I tempi concessi dal Ministero sono piuttosto ristretti, si parla di circa 8 mesi dal giorno di aggiudicazione dei lavori, questo significa che entro dicembre bisognerà rendere operativi tutti i progetti finanziati pena la perdita del finanziamento stesso, per questo motivo cominceremo da subito a lavorare in maniera incisiva per raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati".

Prima di concludere l'esposizione e lasciare la parola ai giornalisti ed al pubblico per le domande, il Sindaco ha chiarito che le fasi di erogazione dei finanziamenti sono tre: il 20% dell'intero importo sarà erogato entro pochissimi giorni, il 60% nel momento dell'aggiudicazione dei lavori e l'ultimo 20% all'atto della stesura del certificato di regolare esecuzione delle opere stesse; c'è inoltre da osservare che buona parte dei progetti sono già in avanzato stato di progettazione e questo consentirà di rispettare la tempistica prevista.

La conferenza è poi scivolata via con una fitta serie di domande che hanno toccato le tematiche più disparate, si è parlato di campo sportivo (in arrivo, a breve, importanti novità), di viabilità e di riordino dei sensi di marcia, di imminente avvio della raccolta differenziata anche per le zone del centro (entro giugno), di illuminazione pubblica, di necessita di veicolare il più possibile il trend positivo che sta avendo il paese in proiezione turistica, della probabile ristrutturazione totale dell'ex Istituto Commerciale che dovrebbe diventare un polo di servizi per i cittadini, infatti è prevista la collocazione della protezione civile (COM e COC), la polizia municipale e varie associazioni del paese, la messa in sicurezza del castello di Bovalino superiore ecc...

A conclusione, uno scrosciante applauso di tutti i presenti ha salutato la fine della conferenza stampa.

conferenza 1