Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Di seguito la nota: Prosegue il programma dell’Assobalneari Calabria, Organizzazione di Imprenditori Turistici, che intende mettere in atto, in stretta concertazione e sinergia con tutti gli Enti competenti,  un percorso costruttivo finalizzato ad una nuova politica di fare “Turismo”.


Ieri mattina presso la  sede della  Direzione Marittima  - Capitaneria di Porto  di Reggio Calabria si e’ tenuto un primo incontro  tra il Capitano di Vascello (CP)  Gaetano Martinez  e il Presidente Vito Marra ,accompagnato dal Vice Mario Scaramuzzino,  per continuare l’ottimo lavoro svolto con i precedenti Direttori. Marra e Scaramuzzino hanno voluto immediatamente ringraziare il Com. Martinez  e la Segreteria Comando per essersi attivati a programmare l’incontro in tempi strettissimi,nonostante la mole di lavoro che ,come e’ ben risaputo, puo’ avere questa Direzione Marittima ,tra le poche con un ampio territorio di giurisdizione. In questo primo incontro, si e’ voluto concentrare la discussione su un reciproco e valido rapporto collaborativo e su iniziative propositive  da mettere sul tavolo per la prossima ma imminente stagione balneare, ma nello stesso tempo coinvolgere soprattutto la Guardia Costiera in quel percorso che stiamo attivando sul territorio con tutte le Istituzioni coinvolte in materia di demanio marittimo con finalita’ turistiche-ricreative, finalizzato allo sviluppo turistico,ambientale e occupazionale. Nello spirito collaborativo e propositivo, il Presidente di Assobalneari Calabria Vito Marra, ha voluto esporre al Comandante Gaetano Martinez le problematiche di carattere generale che ancora ruotano attorno al comparto del Demanio Marittimo, quali le difficolta’ nella gestione delle funzioni amministrative da parte di molti Comuni,l’aggiornamento della Legge Regionale e del Piano di Indirizzo (P.I.R.), l’inadempienza dei Comuni nella redazione dei Piani di Spiaggia,  erosione costiera ed inquinamento, tematiche gia’ relazionate al Dirigente dell’Agenzia del Demanio dott. Di Girolamo,all’Assessorato Regionale Urbanistica e Governo del Territorio,nella figura dell’Arch. Saverio Putorti’, alle Amministrazioni Provinciali e ai Comuni costieri.
Nello stesso tavolo,con una particolare attenzione dimostrata dal Comandante Martinez,sono stati affrontati anche alcune problematiche urgenti,come l’incameramento delle strutture turistiche,  prospettate dagli imprenditori aderenti all’Organizzazione, che dovrebbero chiarirsi nei prossimi incontri e trovare soluzione nel breve periodo onde evitare il prolificare di contenziosi e ulteriori procedimenti penali.
Si è accennato  della nuova stagione balneare e della futura ordinanza che,previo incontro con le Organizzazioni, darà come sempre,le linee guida agli stabilimenti balneari per il periodo estivo. A tal proposito,in relazione all’ottimo lavoro di squadra svolto e voluto dal Capitano Vincenzo De Luca con tutti i soggetti del comparto ,il Presidente di Assobalneari Calabria ha proposto di coinvolgere la Federazione Italiana Nuoto “Assistenti Bagnanti” per assicurare una maggiore informazione sulla sicurezza alla balneazione tramite la figura importante del “Bagnino di Salvataggio”.
Anche  quest'anno ci sara’,come riferito dal nuovo Comandante,  l'ordinanza  valida  per tutti  i Comuni costieri  della Regione Calabria.
“Abbiamo recepito le istanze dei proprietari degli stabilimenti balneari – precisa Marra - e  assieme alle Capitanerie di Porto, alle Delegazioni Spiagge e alle Amministrazioni Comunali  andremo a  definire una strada di regole sinora disattese da tanti, contrarie certamente al prolificare delle occupazioni abusive del Demanio Marittimo,in particolar modo  da parte degli imprenditori turistici. Siamo lieti  del confronto che abbiamo avuto con la Capitaneria di Porto e dell’attenzione che ci ha riservato il Comandante Martinez, anticipandoci che a breve ci convochera’ in  altre riunioni. Ci possiamo ritenere soddisfatti”.
“ C'è stato un proficuo incontro tra le parti,-conclude Marra- un vero e proprio” piccolo tavolo di concertazione” approntato su valide argomentazioni. Ci siamo confrontati e abbiamo esposto le nostre esigenze, credo che questa sia la strada giusta da seguire per fare turismo nella piu’ ampia legalita’. Si dovra’  capire  che con la crisi che c'è, bisogna collaborare con gli operatori del settore per cercare di farli lavorare il più possibile per assicurare servizi di qualita’ agli utenti che scelgono le nostre coste come meta delle proprie vacanze.