CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

“Cosa di più bello c’è, di un’emozione, che sale da quel soffio di respiro che t’invade il cuore e si fonde insieme al pensiero facendo sprigionare la voglia di vivere.” Vivere si … ma in che modo … per un malato di sclerosi multipla; che in una bella mattina di sole cocente, che rischiara e riscalda l’ambiente, e l’umore è coniato da uno spirito allegro e contento; si vede tutto questo trasformato, nel giorno più grigio, bersagliato da tuoni e saette, ma sono frecce che colpiscono quello che per la medicina è il sistema immunitario.

Ebbene sì, quel sistema, che tanto c’è caro, si rivolge contro come l’amabile amico, che subdolo diventa il tuo peggior nemico e inconscia prende il sopravvento. Una fortezza che dentro un corpo si sbriciola come un castello di sabbia, che inumidito resiste fino a ché una folata di vento distrugge la vita sana di un tempo. Solo i ricordi di un vivere felice, fatto di pazze corse e di continue risate, resistono nella memoria di chi oggi è stato chiamato a soffrire. Maledetta incognita che hai scelto di rubare l’immunità, per lasciare aperta la porta all’inganno, che devasta pian piano l’esistenza privandola dei suoi sorrisi. Sorrisi tristi stampati nei visi, a rinnegare un pensiero che giorno dopo giorno diventa sentimento di rabbia e di angoscia. Sorridere si!… sorridere alla vita. Una vita che ci è stata donata nascendo e che lentamente si arroga il diritto di farne uso come le è più grata. Non sarebbe VITA, se non conoscessimo il dolore, la sofferenza, il patimento, le condizioni necessarie, per farcela apprezzare ancor di più; e solo chi soffre nella malattia ha la fortuna di scoprirne l’essenza.Può una malattia come la sclerosi multipla travolgere come un boomerang, la vita di ognuno di noi? Quale strumento necessario per debellarla?Una ricerca, una sperimentazione, una cura che ridia il sorriso puro, l’emozione che fa rabbrividire le parti del corpo, da molto tempo assopite.Si!… si può fare, esiste uno strumento che non osa rubarti dentro, non si conforma né in muscoli né in organi. Ma è un sistema immunitario, molto più forte e potente della malattia stessa: è la forza d’animo, che accompagna ogni essere umano, e nutre il desiderio di vivere. Quella voglia, va solo cercata nel pensiero, un pensiero vivo, fatto di spasmi che aiuta ad alimentare quella fiammella, lasciata sull’uscio del cuore, ove la tua VITA PRESENTE, dimora.