Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Chi siamo lo sanno gli altri, quello che sa l’Associazione Culturale Edera è come opera.
L’Associazione Culturale EDERA si prefissa di raggiungere obiettivi per il ripristino di valori che la società ha insabbiato già da parecchio tempo.

Il motto è di migliorarci con umiltà e contribuire a dare un aspetto differente per il cambiamento di un territorio che ha bisogno di nuovi modelli di vita. Vogliamo rieducare per l’acquisizione di valori e di regole per un vivere civile tra civili.
Il cambiamento che, l’Associazione Culturale Edera, ha voluto imboccare nel convegno, che si è svolto il 14 aprile nella sala “Orchidea” a Bovalino, dal titolo “CCSVI e Sclerosi multipla”, è stato quello di mettere al centro dell’interesse, chi soffre di una patologia, come quella della CCSVI nella SM; che la ricerca medica ha dato buoni risultati, grazie al nuovo metodo la PAT, appurato dal Professor Paolo Zamboni. L’associazione Edera è stata ben lieta di diffondere con estrema cautela e nel limite della conoscenza il nuovo trattamento di angioplastica per i pazienti affetti da insufficienza venosa cronica cerebro-spinale. Inoltre l’associazione Edera è stata ben felice di conoscere i volontari del Centro Protezione Civile Ionica, Unitalsi Sottosezione di Bovalino, Avis comunale di Locri e volontari della Pro loco di Bovalino che nel nostro territorio oltre ad essere una risorsa importantissima esplicano una passione di aiuto verso il prossimo. L’Associazione ha promosso tale convegno a carattere divulgativo associando elementi che la caratterizzano come quelli dell’accoglienza e del rispetto della dignità umana. L’associazione culturale Edera ringrazia tutti per la partecipata sensibilizzazione all’argomento trattato e ringrazia tutti quelli che hanno aderito per la buona riuscita dell’evento. 



Associazione Culturale EDERA
 Dott.ssa Giovanna Mangano