CalabriaInforma

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si è ucciso sparandosi in bocca dopo avere ucciso moglie e figli. Sarebbe questa, secondo quanto sta emergendo dagli accertamenti tecnici, la dinamica dell’omicidio-suicidio compiuto in una villetta a Rende. A sparare contro i familiari, dunque, sarebbe stato Salvatore Giordano. L’uomo, tra l’altro, secondo quanto emerso, oltre a sparare contro le due donne, le avrebbe anche accoltellate. Le vittime sono: Salvatore Giordano, di 57 anni, la moglie, Francesca Vilardi, di 59, ed i due figli Giovanni e Cristiana (ANSA)

strage familiare a Rende