CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ancora un’aggressione ai danni di agenti della Polizia Municipale. L’episodio si è registrato mercoledì mattina, all’altezza di Piazza De Nava, durante un servizio di controllo contro il macato uso del casco e a contrasto dell’utilizzo dei telefonini alla guida.

Ad aggredire gli agenti sarebbe stato il passeggero di un mezzo a due ruote che viaggiava senza casco. Durante le formalità di rito, all’atto dell’applicazione della sanzione accessoria del fermo amministrativo il passeggero del veicolo, un ventitreenne del luogo, reagiva dapprima verbalmente alle attività legittime degli agenti per poi passare alle vie di fatto, spintonando e sfidando fisicamente gli agenti. Il tutto nella centralissima piazza De Nava. Gli operatori cercavano di portare a più miti consigli l’esagitato il quale reagiva più energicamente arrivando allo scontro fisico. A quel punto gli operatori bloccavano il soggetto, e con l’ausilio di una pattuglia motomontata lo dichiaravano in stato di arresto e lo conducevano al comando. Dopo le formalità di rito venivano contestati i reati di violenza, resistenza minaccia oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Gli operatori di polizia municipale dovevano infatti ricorrere alle cure del pronto soccorso ove venivano refertate lesioni guaribili in 10 giorni. Il P.M. immediatamente informato dall’ufficiale in servizio dell’accaduto disponeva la liberazione dell’arrestato. Si è proceduto pertanto alla denuncia a piede libero. Ai due operatori giungeva immediatamente la solidarietà e la vicinanza del Comandante dell’assessore Zimbalalatti e di tutta l’amministrazione. Le reazioni spropositate non fermeranno in alcun modo l’imponente attività di controllo avviata. Le attività continueranno e si intensificheranno.