CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Pedro Pablo Pasculli è da ieri il nuovo allenatore del Bocale Calcio. Sostituisce Giuseppe Carella, dimessosi dopo la sconfitta di mercoledì in coppa contro la Nuova Gioiese. 


Scelta che ricade quindi, in un nome di prestigio. Il nuovo tecnico, infatti oltre ad aver giocato nella massima serie italiana, è stato uno dei compagni di Diego Armando Maradona, protagonisti della vittoria della coppa del mondo a Mexico’86.

Da calciatore debutta nel Colon Santa Fè. Arriva in Italia, al Lecce, nella stagione 1985-1986, la prima del club giallorosso nella massima serie. Con la squadra pugliese gioca per sette stagioni fino al 1992. Pasculli viene molto amato dai tifosi pugliesi, per loro “PedroPaolo”. E' stato il detentore del record di gol segnati da uno straniero con la maglia salentina(29) fino al 2004, quando Chevanton lo batté. Conclude la carriera da giocatore alla Casertana in D contribuendo alla promozione tra i professonisti. Per lui anche un'esperienza nel campionato giapponese.

Inizia ad allenare in Italia, partendo dai giovani e poi nei campionati regionali. Nel 2002-2003 ha guidato il Verbania in serie D. Da maggio a settembre 2003 è stato il commissario tecnico della Nazionale di calcio dell'Uganda e l'anno seguente è stato nominato commissario tecnico della Nazionale di beach soccer dell'Italia. Ha allenato anche in Albania, nella Dinamo Tirana, prima come allenatore e poi come direttore tecnico ottenendo il terzo posto alle spalle del KF Tirana e dell'Elbasani. Nel 2006-2007 è tornato in Italia, all’Horatiana Venosa (Eccellenza Lucana), facendole compiere il salto in Serie D. Ha allenato la Toma Maglie nel campionato di Eccellenza Pugliese ma viene esonerato a febbraio 2008. Resta fermo fino ad 2010, trovando poi una panchina a Paternò nelll’Eccellenza Siciliana. L'8 marzo 2012 arriva in Calabria al Cittanova Interpiana, nel campionato di Serie D 2011-2012. Da inizio stagione era disoccupato fino alla chiamata della squadra reggina.