Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

PIERFRANCO BRUNI PREMIOIl 25 gennaio prossimo a Cosenza, presso una famigerata libreria della città, sarà ospite Pierfranco Bruni, alle 17.30, racconterà l’Oriente e il mondo dei viandanti sciamani da “Che il dio del Sole sia con te” a “Asma’ e Shadi” editi dalla Casa editrice Pellegrini.

I lavori saranno introdotti e coordinati da Antonietta Cozza dell’Ufficio stampa Lpe. Relazioneranno Pino Sassano (Libreria Mondadori) e Giuseppina Falcone (Presidente Associazione Elettra). Nel corso della serata verrà proiettato il Video di Anna Montella dedicato al viaggio letteratio di Pierfranco Bruni.

Si racconta di uno sciamano che osserva, prega e tollera. Accoglie nella parola il messaggio contemplante che sembra provenire da una filosofia tutta tibetana. È come se i due mondi: quello buddista e quello sciamanico si incontrassero lungo le vie e lungo i fiumi, lungo i mari e lungo i deserti e pongono al centro della piazza l’amore. Sulla via dei monaci tibetani e la pazienza orientale e sciamanica si vive una ricerca di senso. Un libro molto particolare e completamente diverso rispetto anche a “La bicicletta di mio padre” nel quale, comunque, compare anche la figura dello sciamano.

Un viaggio con il quale Pierfranco Bruni continua lo scavo del camminatore del silenzio e della solitudine, della parola che non offre consigli e non propone verità assolute, ma vie verso l’Illuminazione.

È un percorso giocato tra il raccontare l’Oriente dei Sufi e la magia degli Indiani nativi e il verso la cui direzione è focalizzata dalla presenza costante dello Sciamano ma anche della visione Buddista.

“Che il dio del Sole sia con te” sembra cambiare le carte del viaggio di Pierfranco Bruni. Anche sul piano culturale. In Bruni, che parte dal mondo cattolico – cristiano (si pensi a “Paese del vento” nel quale insiste la presenza di un francescano e al romanzo “Quando fioriscono i rovi” dove è costante il messaggio di San Paolo così in “La pietra d’Oriente”), è evidente che si supera la via della religione cattolica, della cultura cattolica, e si dirige verso un articolato paesaggio esistenziale e metafisico magico, in cui il senso del mistero è alchimia, ma anche, filosoficamente e ontologicamente, vicino ad una via prettamente Orientale buddista con accanto sempre una visione del segno impeccabile del mondo degli sciamani e della cultura dei Dervishi. La manifestazione è promossa dalla Libreria Mondadori, dall’Associazione Culturale Elettra e dalla Casa editrice Pellegrini.