Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Maria Primerano“Le indemoniate – Racconti fantastici di Tommaso Campanella al cardinale Richelieu” – il libro della poliedrica scrittrice catanzarese Maria Primerano, sarà presentato il prossimo venerdì, 18,30, al Museo Marca di Catanzaro nell'ambito degli appuntamenti del “Festival d'Autunno off – Il Festival dopo il Festival”, gli eventi mensili inseriti in un cartellone, per scelta “work in progress”, voluti dal direttore artistico Antonietta Santacroce, con l’obiettivo di dare continuità alla proposta culturale della rassegna.

“Le indemoniate” è – come si legge nella quarta di copertina – un racconto vero e fantastico insieme. Da Stilo a Parigi, da Soriano Calabro a Loudun, il racconto si snoda come un filo ininterrotto di parole, e ha come protagoniste donne religiose e aristocratiche, nobili e borghesi, ricche e povere, analfabete e popolane.
Personaggio principale del libro è il frate domenicano, appassionato dell'arte della divinazione. Giunto dalla Calabria alla corte di Luigi XIII a Parigi, il religioso racconta al cardinale Richelieu una galleria di demoni e stregoni, medici ed esorcisti, monache recluse e curati dissotterrati, vicari bruciati e bimbi nati da illeciti amplessi, donne possedute dal diavolo e teatrali enfatiche simulatrici. Tutti eventi dei quali Maria Primerano documenta rigorosamente le fonti, dando origine a una narrazione avvincente, tra verità e profezie, musiche e danze, sabba e taranta che le è valsa già importanti riconoscimenti. Come il premio Lord Byron di Porto Venere, il Premio Thesaurus Aulla di Massa, il Premio Locanda del Doge Lendinara di Rovigo dove la scrittrice è stata definita la nuova Sherazade.

“Sono davvero felice che questo libro, già ampiamente apprezzato dalla critica in tutta Italia, venga presentato per la prima volta a Catanzaro grazie al Festival d'Autunno off. Maria Primerano – ha affermato il direttore artistico Antonietta Santacroce – continua nella sua brillante attività di scrittrice dopo aver già suscitato l'ammirazione dei lettori con “L’anello stregato di Mozart”. Il suo ultimo lavoro è davvero avvincente e riesce a restituirci lo spaccato di un periodo storico affascinante con un escamotage narrativo, il dialogo tra due eccellenti figure quali Tommaso Campanella e il cardinale Richelieu, che ci porta a leggere il testo tutto d'un fiato, pagina dopo pagina. Restituendo, tra le altre cose, il ruolo centrale del monastero di Soriano in provincia di Vibo Valentia, location di alcune delle storie raccontate, in quanto luogo religioso di primaria importanza nei secoli passati”.

“E’ qui, infatti, che vengono portate alcune indemoniate per gli esorcismi ed è qui che si conserva e si utilizza un olio di una lampada miracolosa che Campanella farà portare a Richelieu malato. La presentazione di venerdì prossimo – ha concluso Santacroce – offrirà non solo l'opportunità di ascoltare dalla voce dell'autrice le motivazioni che l'hanno spinta a scrivere questo libro ma anche di ascoltare degli estratti del racconto letti da alcuni attori”.

Ci saranno infatti Francesco Passafaro e Francesca Guerra del “Teatro Incanto”, a interpretare alcune delle pagine più significative de “Le indemoniate”.

Tutte le informazioni sul “Festival d'Autunno off” le potrete trovare come sempre sulle nostre pagine social agli indirizzi che seguono.