Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La rassegna itinerante dal titolo “Vino e letteratura” continua il suo viaggio nelle piazze e nelle diverse sedi delle associazioni culturali nella meravigliosa costa dei gelsomini. A Bovalino, un interessante incontro si è svolto al “Caffè letterario di Mario La Cava.

Un appuntamento svolto all’insegna dell’arte e della degustazione. L’artista, Diego Cataldo, giovane promettente locrideo ha riscosso la simpatia e l’attenzione da parte di un pubblico che ha dimostrato interesse e curiosità riguardo all’arte erotica. L’esposizione delle sue opere dal titolo “Dal sentimento all’Eros” ha scardinato un tema come quello dell’erotismo che per la cultura del luogo rimane in parte appagante di una veduta ormai moderna di intendere l’arte erotica ma che ancora per altro verso un tabù da sconfiggere. Le immagini raffigurano scene di un piacere visibile che sono da gustare a piccole dosi come antidoto al perbenismo e all’ipocrisia. L’arte e il vino, è stato il connubio che ha unito i presenti a partecipare e degustare l’eccellente vino intitolato “Bocca di rosa” e non poteva chiamarsi altrimenti, visto l’incontro. A presentare una diversa arte raffigurativa che si allontana dal tenere in mano un pennello sostituendolo a un bicchiere contenente il "nettare degli Dei”, non poteva mancare il sommelier Pierfrancesco Multari rappresentante dell’Ais- Delegazione Locride accompagnato da Emanuela Alvaro che hanno intrattenuto i presenti facendo degustare a loro, un’eccellenza vinicola del nostro territorio. La serata è stata presentata dalla bravissima giornalista Maria Teresa D’Agostino, che ha reso l’incontro coinvolgente. (Giovanna Mangano)