Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per il ciclo di letteratura, lunedì 6 agosto 2012, alle ore 21.00,  presso il chiostro della chiesa di San Giorgio al Corso di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, in occasione del centenario della nascita del poeta Giorgio Caproni, promuove “I sandali di Proserpina”. Relatore sarà il prof.

Giovanni De Girolamo, docente, studioso e critico della poesia del ‘900. Giorgio Caproni (Livorno 1912 – Roma 1990) è autore di numerose pubblicazioni: “Come un’allegoria” (1936), “Ballo a Fotanigorda” (1938), “Cronistoria” (1943), “Stanze della funicolare” (1952), “Il passaggio di Enea” (1956), “Il seme del piangere” (1959 – Premio Viareggio), che fanno parte della sua prima fase oscillante tra musicalità e retorica, tra lingua popolare e lingua colta. Con “Il congedo del viaggiatore cerimonioso e altre prosopopee” (1965), la poesia di Giorgio Caproni si arricchisce di altri registri espressivi (ironia, humor, sarcasmo). Con le raccolte “Il muro della terra” (1975), “L’ultimo borgo” (1980), “Il conte di kevenhùller” (1986), la ricerca del poeta si inoltra verso toni gnomici – sapienziali. Nel 1984 viene insignito della laurea honoris causa in Lettere e Filosofia dall’Università di Urbino. Giorgio Caproni, autore anche di racconti, articoli e traduzioni è considerato uno tra i più grandi poeti della seconda metà del Novecento.