CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

In sala prove, tutti i giorni, dalle 10 di mattina alle 8 di sera: continua con l’adrenalina a mille e grande successo l’avventura americana dei QuartAumentata.

La band calabrese è a New York ormai da più di due settimane per preparare il debutto del Musical “Mediterannean Voices” al MaMa Experimental Theatre Club, dove si ritrova il mondo artistico internazionale che fa riferimento all’universo Off-Off Broadway.

Un lavoro attesissimo, che vedrà i Quarta protagonisti di un genere artistico, quello del musical appunto, in cui gli americani sono maestri assoluti.

Grande soddisfazione, quindi, per Paolo Sofia, Massimo Cusato, Peppe Platani e Salvatore Gullace, che con le loro musiche saranno in scena con il “Mediterranean Voices”, diretti dal regista Kevin Albert. Un’opera ispirata a testi veristi e verghiani con la ricostruzione di un villaggio immaginario e metaforico sulle sponde del Mediterraneo, in una dimensione a metà strada tra il realismo e il sogno. I personaggi si muovono tutti nella piccola piazza del villaggio e ciascuno racconta la propria storia. Il vero protagonista è il villaggio stesso e la sua “anima mediterranea”. Musica, ballo e recitazione si intrecciano in una rappresentazione originale ed emotivamente coinvolgente.

Pur impegnatissimi nelle estenuanti prove dello spettacolo, i QuartAumentata si sono esibiti, nei giorni scorsi, al Trumpetes Jazz Club di Montcalire, nel New Jersey, con due special guest di livello internazionale come il jazzista Enrico Granafei e la violinista Susan Aquila, infiammando il pubblico con le loro sonorità etno e, in particolare, con i nuovissimi brani dell’ultimo cd, “Sirene e naviganti”, prodotto dal manager Mimmo Verduci e distribuito dalla Sony Classical.

A seguire, sono stati ospiti del “Columbus Day” sul carro del programma televisivo “Brindiamo”, condotto da Ornella Fado, che dopo aver parlato con loro dei musical e dei loro programmi artistici si è lasciata travolgere dalle note di un pezzo cult dei Quarta, “Ostinatamente”, improvvisando un balletto in diretta.

Ora il gruppo torna a concentrarsi sul Musical che martedì 16 ottobre vivrà un importantissimo momento con la prova aperta per gli addetti ai lavori al Joyce Soho di New York. In attesa del debutto ufficiale.

 

 

Nota biografica - I QuartAumentata nascono artisticamente nel 1998, in Calabria. Già nel primo lavoro discografico, A notti e fatta dinnu… (1999), si possono individuare i punti salienti del loro progetto culturale: trasformare il patrimonio musicale calabrese in un’entità viva, in cui riconoscere le proprie radici, e rendere questo messaggio musicale fruibile anche alle nuove generazioni. La ricerca di un equilibrio tra tradizione e sperimentazione è ancora più evidente nel secondo cd, Navigando (2002). Nel 2005 il terzo cd, Abballamu cu ventu. Nello stesso anno la band accompagna Jovanotti, sui palchi di Cosenza e di Locri, nel mega-concerto di Capodanno “La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare”. Si allunga l’elenco dei successi con la partecipazione al Mantova Music Festival e al MEI FEST di Faenza. Nel 2007 esce U Mundu balla. In occasione della Rassegna della canzone d’autore di Sanremo organizzata dal Club Tenco che, nell’edizione 2008, celebra Sergio Bardotti, i QuartAumentata interpretano La casa in riva al mare, brano che entra a far parte del doppio cd “Bardocì” con Simone Cristicchi, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Stefano Bollani e tanti altri. Nel novembre 2008, il gruppo è stato tra a Boston e New York con l’Ostinatamente Tour, nell’ambito della rassegna di musica etnica Respiro della terra. Nel 2009 il gruppo viene invitato al Premio De Andrè interpretando due canzoni del cantautore ed esce un cd interamente dedicato al grande artista genovese, Dai diamanti non nasce niente. A luglio 2012 esce il cd Sirene e Naviganti.

 

Ufficio Stampa

349/2682277