CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Arriva la pubblicità su Whatsapp, ma non nelle chat (almeno per ora).

C’era da aspettarselo. Troppi utenti per non provare a guadagnarci qualcosa che non fossero solo i dati delle persone.

Entro il primo trimestre del 2019 Whatsapp diventerà fonte di business per Facebook: sarà infatti possibile per le aziende acquistare degli spazi pubblicitari.

In una prima fase le inserzioni saranno limitate alle stories e non appariranno sulle chat interpersonali tra i vari utenti. Ad annunciarlo è stato il country director di Facebook Italia, Luca Colombo che ha escluso al momento messaggi pubblicitari invasivi nelle normali chat, e ha affermato che si lavorerà su tecnologie che possano consentire alle aziende di comunicare con i consumatori in maniera automatizzata e su larga scala, "evitando tassativamente fenomeni di spamming o di intrusione", e per inviare le notifiche che ad oggi arrivano via sms o per email.

Colombo ha anche fornito alcune cifre sulla diffusione dei tre social network posseduti da Facebook: “Facebook conta 2,2 miliardi di utenti al mese e 300 milioni di stories al giorno, Instagram rispettivamente 1 miliardo e 400 milioni e Whatsapp 1,5 miliardi e 450 milioni. Per quanto riguarda l'Italia, Facebook conta 31 milioni di utenti al mese e 25 milioni al giorno (di cui 24 milioni dallo smartphone) e ha un andamento "stabile", mentre Instagram "sta crescendo" e conta 14 milioni di utenti al mese.”