CalabriaInforma

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

imageLa Reggina si affaccia alla prossima stagione con la consueta necessità di vivere una stagione che sia quanto più possibile vicina allo “zero”, inteso come equilibrio tra entrate ed uscite nel corso dell’annata.

I tifosi amaranto sanno bene che far giocare gli under permette di avere importanti risorse provenienti dal minutaggio. Soprattutto quelli provenienti in prestito da A e B costano praticamente “zero” e generano utili.

Ecco perché anche in questa stagione la Reggina ne avrà tanti.

Il primo cambio di filosofia lo si potrebbe avere tra i portieri dove si spera sempre di riavere Cucchietti, ma il secondo potrebbe essere un altro calciatore proveniente da un prestito in maniera tale da azzerare le spese.

Nell’undici titolare, tuttavia, ci sarebbe almeno a livello teorico sempre spazio per Roberto Marino, classe ’98 di proprietà.

Un portiere ed un centrocampista dovrebbero essere i primi under destinati a giocare con continuità, ma un po’ come avviene in Serie D in campo dovrebbero trovarne spazio almeno altri tre.

Uno dei due terzini, un altro centrocampista e un attaccante esterno.

In particolare Lorenzo Simonetti, calciatore classe 1996 di proprietà del Parma e con Cevoli a Renate nella passata stagione, sembra un profilo credibile per giocare tra Marino e uno tra Osuji e Salandria (stando alle attuali trattative di mercato).

Poi cinque- sei over che si conta di prendere di buon livello (tra loro probabile spazio per Laezza e Sciamanna) e tanti giovani anche in panchina