CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

eliseo 2Appena qualche giorno fa si erano radunati squadra, tecnici e staff dirigenziale presso il ristorante "Orchidea" di Bovalino (RC) per festeggiare la conclusione di una grande stagione calcistica che ha visto gli amaranto di mister Criaco trionfare nei play off del girone B di Promozione calabrese, ma è bastato un niente (articolo di stampa) per rabbuiare gli animi e smorzare l'euforia che aleggia da tempo intorno alla società in virtù di un probabilissimo ripescaggio e conseguente salto di categoria (Eccellenza !).

Facendo un passo indietro ricordiamo che l'Asd Bovalinese aveva eliminato, nell'ordine la forte Bagnarese giunta seconda in campionato (61 punti) e successivamente l'Africo (quarto con 57 punti), guadagnandosi così la finalissima di Isola Capo Rizzuto contro la corazzata Olympic Rossanese (giunta seconda con 78 punti nel girone A, subito dietro il Corigliano). La finale purtroppo è stata persa sul filo di lana e dopo una partita tiratissima che ha visto prevalere, ai punti, la squadra amaranto che, a detta di tutti, si è rivelata ancora in buona forma atletica e tosta soitto l'aspetto della grinta e del carattere, nonché costituita da un gruppo coeso e compatto che ha ceduto le armi soltanto nei minuti finali dopo aver reso la vita parecchio difficile ad una squadra partita sin dall'inizio dell'anno con l'obiettivo della promozione.

Nonostante la sconfitta, l'ambiente amaranto è rimasto ancora "unito ed euforico" perché esiste ancora la concreta possibilità di fare il salto di categoria (Eccellenza) grazie al'esito che avrà lo spareggio di domenica prossima tra il Castrovillari e l'Agropoli (andata terminata in terra campana con il risultato di 1-1). Infatti, in caso di vittoria finale (anche lo 0-0 premierebbe la squadra di casa) del Castrovillari, si libererà automaticamente un posto nel campionato di "eccellenza" che sarà coperto da una squadra che nel frattempo avrà fatto richiesta di ripescaggio e che sarà in possesso dei necessari requisiti sportivi legittimamente acquisiti.

In merito, la Lega Nazionale Dilettanti-Comitato Regionale Calabria, già con l'inizio della stagione sportiva 2018/19 aveva provveduto ad indicare a tutte le società sportive (comunicato ufficiale n. 96 del 9/01/2018) le condizioni che avrebbero disciplinato i "Termini e le modalità di presentazione delle domande di ammissione ai vari campionati" e, tra l'altro, aveva anche roso noti i "criteri di priorità" che sarebbero stati seguiti nel caso di eventuali ripescaggi. In conseguenza di ciò appare chiaro ed evidente che la squadra che potrà per prima beneficiare di tale possibilità è l'Asd Bovalinese, non per il fatto di essere stata la finalista (anche se perdente) dei Play off di Promozione ma bensì perché il regolamento federale prevede che tale posto debba essere ricoperto, in quarta ipotesi, dalla "vincente dei Play off del proprio girone di appartenenza" ed in tal caso la vincente è stata proprio l'Asd Bovalinese (contro l'Africo) cui spetta, pertanto, di diritto l'eventuale ripescaggio in Eccellenza.

Fatta questa necessaria ed opportuna premessa, appare "fuorviante e tendenziosa" la notizia apparsa solo un paio di giorni fa su un quotidiano locale e su una pagina social, che attribuisce all'entourage amaranto la volontà di rimanere in Promozione rinunciando, di fatto, ad un salto di categoria quasi sicuro, motivando tale decisione con la mancata disponibilità del "Cartisano" che sarebbe, nonostante le rassicurazioni delle Istituzioni locali, ancora lontano dal veder la luce. Tra l'altro, nello stesso articolo, si evidenzia anche l'eventuale possibilità che alcuni dirigenti, scoraggiati dall'attuale situazione logistica precaria, sarebbero in procinto di "mollare" considerando anche che dal punto di vista tecnico non ci sarebbero più gli stimoli giusti per andare avanti.

Niente di più falso ! infatti, in giornata, la società amaranto tramite un suo autorevole dirigente, ha "stigmatizzato" l'episodio dicendosi fortemente scossa e turbata dalle falsità riportate ed ha assicurato che l'ambiente in seno alla società è sano, unito, compatto ed euforico per un risultato lungamente inseguito e che ora è ormai a portata di mano, tra l'altro la stessa società, avrebbe avuto dall'Amministrazione Comunale notizie positive sui risvolti burocratici che interessano il "Cartisano"; il Sindaco Maesano e l'Assessore al ramo Cataldo, hanno garantito che si farà di tutto per rendere fruibile la struttura sportiva ancor prima dell'inizio della stagione agonistica. E, spingendosi più in avanti con le affermazioni, hanno aggiunto che l'Amministrazione sta adoperandosi attivamente, su più fronti, per riuscire ad accedere ad un finanziamento pubblico che consenta non solo di riammodernare lo stadio ma di renderlo strutturalmente bello e al'avanguardia, assolutamente in linea con quella che è la storia ultracentenaria della gloriosa Asd Bovalinese. 

In conclusione, come diceva il famoso giornalista Antonio Lubrano, una domanda sorge spontanea: "A chi serve, e soprattutto perchè c'è tanto interesse ad inquinare le limpide acque dell'Asd Bovalinese ?".

 

(fonte immagine ristorante: pagina facebok - Asd Bovalinese 1911)

(fonte immagine stadio: www.ecodellalocride.it)

bovalino stadio lollo cartisano