CalabriaInforma
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

bovalinese1E’ stato un bell’esordio casalingo quello odierno dell’Asd Bovalinese nel campionato di “Eccellenza”, una categoria che mancava da qualche anno ma che in effetti ha sempre sentito “sua”. L’incontro contro i reggini del Gallico-Catona si è disputato ancora una volta al comunale di Ardore visto che i lavori al “Lollò Cartisano” di Bovalino non sono stati ultimati in tempo, ma già dalla prossima partita la squadra amaranto dovrebbe tornare a giocare tra le mura amiche. La partita è terminata con un perentorio 4-0 a favore dei padroni di casa; la Bovalinese era reduce da una sconfitta per 3-2 in quel di Rossano dove aveva disputato, comunque, un’ottima prestazione, mentre il Gallico aveva già subito una pesante sconfitta interna (sempre per 4-0) ad opera del Reggiomediterranea.

Il pubblico presente era quello delle grandi occasioni, la tribuna coperta quasi al completo grazie anche alla presenza numerosa dei supporters reggini. Le due squadre nel corso del primo tempo si sono affrontate a viso aperto ma senza rischiare più di tanto, nella prima mezz’ora la Bovalinese ha fatto girare di più e meglio la palla cercando di sfruttare le occasioni più pericolose con Iervasi, Giorgi, Manglaviti F. e con Luciano il quale, quest’ultimo, per ben due volte dalla distanza ha calciato poderose rasoiate che hanno lambito i pali della porta difesa da Pratticò. Il minuto magico per la Bovalinese si concretizza al 38’, quando Francesco Manglaviti (cl. 2000), approfittando di un cross di Iervasi proveniente dalla sinistra del fronte d’attacco, realizza con un gran tiro al volo dai quindici metri portando in vantaggio gli amaranto (1-0). Palla al centro e dopo appena due minuti è il bomber Iervasi che approfitta in area di un batti e ribatti ed insacca (per il 2-0) con un tiro da pochi metri che non da scampo a Pratticò. Il Gallico-Catona sembra stordito dall’uno-due e cerca di limitare i danni per giungere al riposo con un passivo non troppo pesante.

Nella ripresa però la musica non cambia, è ancora l’Asd Bovalinese a menar le danze con la costruzione del gioco a centrocampo dove Crucitti (buono il suo esordio), Manglaviti F., Audinogol bovalinese ter e Luciano fanno girare bene la palla, mentre in difesa la coppia Maviglia-Audino eregge un muro praticamente insormontabile. Il Galllico-Catona fa quel che può, giostra bene fino alla metà campo ma poi è il reparto offensivo che sembra essere spuntato e quasi del tutto assente; comunque si mettono in evidenza Abdul e Sokodoco che svariano sul fronte d’attacco ma vengono quasi sempre stoppati o anticipati dagli uomini del reparto difensivo. I minuti passano e la Bovalinese raccoglie ancora i frutti del gioco corale al minuto 10’ con un bel gol, ancora di Iervasi, che bene imbeccato da un compagno si invola verso l’area e dopo aver superato il suo diretto controllore lascia partire un tiro che s’insacca nell'angolino basso alla sinistra del portiere...è il 3-0. La partita è praticamente chiusa nonostante i volenterosi uomini di mister Mesiti continuino a cercare, quanto meno, il classico gol della bandiera...ma purtroppo per loro, oggi, non c'è niente da fare! 

A chiudere definitivamente l’incontro ci pensa al 40’ S. Manglaviti, subentrato al posto del fratello Francesco, che dopo una punizione battuta in tandem con un suo compagno sull’out sinistro del fronte d’attacco viene lanciato verso l’area ospite e, pur essendo abbastanza defilato, riesce a calciare ugualmente sorprendendo l’ignaro Pratticò che non può far altro che prendere in fondo al sacco il quarto pallone. Dopo 5’ minuti di recupero concessi dall’arbitro Zangara (buona la sua prestazione) la partita finisce con il risultato di 4-0 a favore dei padroni di casa che così incamerano i primi tre punti della stagione.

Al termine dell’incontro mister Criaco ci ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sono molto contento perché oggi abbiamo giocato bene in ogni reparto, riuscivamo ad accorciare in avanti, aggredivamo tutti gli spazi e rompavamo sul nascere le loro azioni; d’altronde anche a Rossano avevamo fatto un buon incontro dove, purtroppo, siamo stati puniti soltanto dalla qualità dei loro giocatori. Anche il Gallico-Catona annovera dei bravi elementi, ma oggi in effetti siamo stati oltre che compatti anche cinici perché siamo riusciti a sfruttare al massimo ogni occasione pericolosa creata. Ci tengo a rimarcare il fatto che in campo c’erano ben cinque fuori quota, di cui due classe 2000 che sono partiti sin dall’inizio. E’ scontato che cercheremo di crescere partita dopo partita per raggiungere quei 40 punti che ci siamo prefissati come obiettivo unico, certamente sarà difficile arrivarci ma con il lavoro, che in genere paga sempre, credo che nulla sarà impossibile. Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere al pubblico che è accorso numeroso e ci è stato vicino, sono sicuro che al “Cartisano” la loro presenza si farà sentire ancora di più e sarà, senza dubbio, la nostra arma in più. Per quanto riguarda i nuovi innesti (Stillitano, Crucitti e Guttà) sono molto soddisfatto del lavoro fatto dal nostro DS Amato, infaticabile nel suo lavoro, che ha subito tamponato le falle lasciate aperte dall’assenza di qualche giocatore che per vari motivi ha dovuto rinunciare all’esperienza sportiva con la nostra squadra”

 Il Team manager del Gallico-Catona, Labate, ha invece detto: “A parte il risultato che ovviamente fa male, perché subire quattro gol dopo averli presi anche nella partita precedente in casa non è certamente il massimo. C’è da lavorare tanto, il mister è rientrato in società soltanto da un paio di settimane ed ha preso una squadra che obiettivamente è da rimettere in piedi perché purtroppo anche gli errori societari a volte si pagano e quindi anche noi dobbiamo fare il mea culpa e lo stiamo facendo. I ragazzi oggi si sono impegnati al massimo ma è necessario far lavorare il mister in serenità e creare dei miglioramenti soprattutto sotto l’aspetto atletico. In settimana prepareremo la partita contro il Cutro sperando di riprenderci essenzialmente sotto l’aspetto psicologico perché dopo due sconfitte come queste non è facile raggiungere un’adeguata concentrazione. La squadra è questa e andremo avanti cosi, ma siamo certi che con l’arrivo di qualche risultato positivo anche i ragazzi si sbloccheranno e potremo giocarcela con tutti per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati che è quello di ottenere una salvezza tranquilla”.

Le formazioni:

Asd Bovalinese: La Rosa 6 (11' s.t. Stillitano 6), Manglaviti G. 6,5, Morabito 6,5, Luciano 7, Maviglia 7, Audino 6,5, Kanfri 6 22' s.t. Vita s.v.), Manglaviti F. 7 (12' s.t. Manglaviti S. 7), Iervasi 7,5, Crucitti 7,5, Giorgi 6,5 ( 10'Mallamo s.v.). A disposizione: Stillitano, Guttà, Martino, Libri, Vita, Manglaviti S., Mallamo, D’Agostino. Allenatore A. criaco 7,5

Gallico-Catona: Pratticò 5,5, Fulco 5 (21' s.t. Pascal s.v.), La Cava 5,5 (1' s.t. Ferrato 5,5), Tripodi 6, Marcianò 6, Petullo 5,5, Perrone 6 (1' s.t. Cormaci 6), Bilardi 5,5, Abdul 6 (37' s.t. Corigliano s.v.), De Marco 6, Sokodoco 6 (1 s.t. Battaglia 5,5. A disposizione: Giordano, Capria, Battaglia, Pascal, Leonardo, Covani, Corigliano, Cormaci, Ferrato. Allenatore Mesiti 6

Arbitro: Signor Zangara 6,5è

iervasi golpubblico