CalabriaInforma

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

squadra bovalineseIeri è stata una giornata importante per l’Asd Bovalinese perché ha segnato il ritorno tra le mura amiche della formazione amaranto del Presidente Cartisano. Ricordiamo che in questi ultimi due anni la squadra ha dovuto peregrinare parecchio a causa dell’indisponibilità del “Cartisano” dovuta alle note vicende. Il ritorno a casa è stato possibile grazie all’opera incessante della Società, dell’Amministrazione comunale, di tanti tifosi e degli operai di “Calabria verde” che in poco più di una settimana hanno realizzato il miracolo di recintare tutto il rettangolo di gioco, sistemare gli spogliatoi ed il terreno di gioco.

L’obiettivo era quello di bagnare il nuovo esordio casalingo con una vittoria, ma purtroppo ciò non è stato possibile in quanto il Cutro, anche se ultimo in classifica, si è dimostrata una formazione coriacea che ha lottato con i denti per strappare anche solo un punto. La Bovalinese, dal canto suo le ha provate tutte per vincere la gara, ma la scarsa precisione sotto porta degli uomini di Criaco e la giornata straordinaria del portiere ospite Sestito hanno fatto si che il risultato rimanesse inchiodato sul nulla di fatto. Da rimarcare anche la scarsa giornata di vena della terna arbitrale (Idone primo arbitro) che ha condizionato molto il gioco.

Nel primo tempo la partita è stata molto tattica e un tantino nervosa, comunque è la squadra di casa a creare i maggiori pericoli soprattutto con un’azione di Vita  al 6’ che penetra nella difesa avversaria ma viene stoppato dal portiere Sestito; anche Gigi Iervasi si fa vedere spesso in area e al 10’ mette in difficoltà il portiere ospite con un bel tiro dal vertice dell’area piccola che però si spegne di poco a lato. A qualche minuto dal riposo Sestito compie il miracolo su unsquadra cutro tiro velenoso di Vita che è indirizzato all’angolo alto, solo un prodigioso scatto di reni ed una smanacciata dell'estremo difensore riescono a dire di no al goal. Nella ripresa la musica non cambia, il Cutro che si difende con diligenza e di tanto in tanto riparte, mentre la Bovalinese continua ad attaccare a testa bassa per cercare di segnare il sospirato goal della vittoria. L’occasione si presenta a Francesco Manglaviti intorno al 20’, il giocatore ben lanciato in area da una ribattuta a seguito di una punizione di Maviglia, si trova a tu per tu con il portiere ospite facendo già gridare al gol...ma la palla colpita probabilmente male sorvola di poco la traversa e va fuori. A circa 10’ minuti dal termine ci si mette anche la terna arbitrale a sbarrare la strada agli uomini di Criaco, su un’azione veloce e ficcante Iervasi viene atterrato in area, per Idone è rigore ma su segnalazione dell’assistente di linea. che sbandiera. viene invece fischiato un fuorigioco apparso a tutti inesistente. Nei rimanenti minuti ancora qualche azione in attacco ed un paio di ripartenze in alleggerimento da parte del Cutro, poi il triplice fischio che sancisce il nulla di fatto.

Al termine dell’incontro soddisfatti i due mister. Il coach dell’Asd Bovalinese, mister Alberto Criaco, ha dichiarato: “Oggi ci è mancato soltanto il gol, abbiamo giocato per circa 80’ nella metà campo del Cutro sciorinando anche del buon calcio tant’è vero che il nostro portiere è rimasto completamente inoperoso. Le occasioni ghiotte le abbiamo avute con Vita e con Manglaviti ma purtroppo abbiamo trovato sulla nostra strada un portiere eccezionale che ha parato di tutto, sono comunque molto contento di quello che stiamo proponendo sia come squadra che come gruppo. La prossima partita andremo a Trebisacce ma com’è nostra consuetudine affronteremo la gara a viso aperto e senza tatticismi particolari, poi sarà il campo a dire se avremo fatto bene”

Anche mister Leonardo Vanzetto, allenatore del Cutro, è rimasto contento della prova dei suoi uomini: “E’ stata una partita maschia, noi venivamo da tre sconfitte consecutive e per questo abbiamo affrontato la gara un po contratti, in campo c’erano tanti ragazzi che affrontavano per la prima volta questa categoria ma tutto sommato hanno retto bene l’insidia. Il reparto difensivo è stato senz’altro il migliore perché si è dimostrato all’altezza del compito ribattendo colpo su colpo agli attacchi veementi dei padroni di casa. Ora speriamo che questo primo risultato positivo, che sicuramente è un’iniezione di fiducia, ci possa aiutare ad acquisire quella tranquillità necessaria ad affrontare le prossime gare con la consapevolezza del nostro valore. Sono comunque molto contento dal riscontro che ho avuto in campo dai miei uomini che sono stati disciplinati e corretti sotto ogni punto di vista. La prossima gara sarà ancora in trasferta, a Isola, ma con questo spirito siamo certi di ottenere anche li un buon risultato. Diciamo che il nostro campionato è iniziato oggi con questo bel punto”

Le formazioni: 

Asd Bovalinese: Stillitano s.v., Manglaviti G. 6 (30' s.t. Romeo 6), Guttà 6,5 (27' s.t. Federico s.v.), Luciano 6,5, Maviglia 6,5, Audino 6, Vita 6 (23' s.t. Martino s.v.), Manglaviti F. 6, Iervasi 6, Crucitti 6,5. All. Criaco 6,5

Asd Cutro: Sestito 7,5, Frihio 6, Le Rose 6,5, La Greca 6,5, Paonessa 6, Fabiano 6, De Luca 6,5, Percopo 6, Otman 6 (34' s.t. Mundo s.v.), Nunez 6, Guerini 6 (34' s.t. Gravina s.v.), All. Vanzetto 6,5

Arbitro: Idone di Reggio Calabria 5,5 (Assistenti Codispoti di Catanzaro e Gigliotti di Lamezia Terme)

 

(In basso: il "miracolo" di Sestito su tiro di Vita e l'azione pericolosa di Manglaviti solo davanti al portiere)

miracolo

42806440 10214308785606383 575416710178275328 n