Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

44298364 2169226663326980 5316836661072494592 nMarcia con la precisione di un orologio svizzero! È Il San Luca, che dopo l’exploit in campionato, con sei vittorie su sei incontri (18 punti, 26 reti fatte e solo 3 subite) che valgono il primato solitario nel girone B della promozione calabrese, sta letteralmente lasciando a bocca aperta tutti gli addetti ai lavori anche in Coppa Italia dove ha superato con un netto 4-0 (e non è la prima volta che gli uomini di mister Panarello calano il poker!) nella partita di andata dei quarti di finale l’Isola Capo Rizzuto, formazione di eccellenza.

Al “Corrado Alvaro” il refren ormai è sempre lo stesso, squadra accorta e spumeggiante a prescindere dall’avversario di turno, è stato cosi anche con il Siderno e la Bovalinese, altre due formazioni di categoria superiore che hanno dovuto lasciare strada ai giallorossi del Presidente Giampaolo. Ma veniamo all’incontro di ieri, mister Panarello ha cambiato ben cinque uomini di quelli che generalmente compongono l’ossatura base della squadra, oltre a dover fare a meno di Romero costretto a dare forfait per squalifica. Nonostante ciò, gli uomini scesi in campo hanno dimostrato di essere pienamente all’altezza del compito fornendo una prova maiuscola sotto ogni punto di vista, e bisogna tenere anche conto che la formazione di casa, a partire dal 63’, ha giocato in dieci per l’espulsione (strana) di Mammoliti G. che ha avuto una istintiva reazione su uno scontro fortuito con il portiere ospite Lamberti (migliore in campo degli ospiti), scontro nel quale lo stesso Mammoliti è rimasto vittima di un taglio alla coscia che ha richiesto l’intervento immediato del 118.

Per la cronaca si registra subito un palo colpito da A. Pelle nel primo minuto direttamente da calcio d’angolo, un minuto dopo è Bruzzaniti a castigare l’Isola, portando in vantaggio il San Luca (1-0), bella l’azione che vede sempre in primo piano A. Pelle che serve l’attaccante che in giravolta di sinistro e da posizione defilata colloca la palla in rete poco sotto l’incrocio dei pali. Intorno al 8’ è ancora il San Luca che si fa pericoloso con Carbone (vero ispiratore del gioco) che di testa impegna Lamberti che sventa il pericolo, passa un minuto ed il San Luca raddoppia con l’onnipresente Pelle (2-0); tutto il restante primo tempo è un susseguirsi di azioni pericolose dei padroni di casa che però non sortiscono altre reti. Nella ripresa la musica non cambia, gli uomini dell’Isola sembrano imbambolati dal ritmo frenetico e sornione degli uomini di Panarello e non riescono ad imbastire nulla di concreto. Al 53’ il San Luca realizza la terza rete ancora con Bruzzaniti ben servito dal solito Pelle (3-0), al 59’ è invece Pelle che sale ancora in cattedra ponendo il sigillo per il 4-0 finale, concludendo in rete una bella azione iniziata da Mammoliti che serve appunto il giovane Pelle il quale supera, come birilli, due difensori e batte il portiere ospite. Fino alla fine c’è da registrare solo il brutto infortunio a Mammoliti che ha tenuto in apprensione tutta la panchina ed il pubblico presente. La partita si conclude dopo un sostanzioso recupero (10’) concesso dall’arbitro, per lo più per il tempo che si è perso per prestare soccorso al giocatore sanluchese.

Unanimi ed entusiastici i commenti ascoltati in tribuna per l’ennesima bella prova della squadra che sta dimostrando, con i fatti ed i risultati, di essere di un livello nettamente superiore rispetto agli altri, quello che più impressiona è la compattezza e la forza fisica che questi ragazzi mettono in campo in ogni partita, merito anche di uno staff che ha curato nei minimi particolari la preparazione della squadra e di una dirigenza che ha operato sul mercato con una oculatezza certosina. Per quanto riguarda l’Isola c’è poco da dire in quanto la prova degli uomini di Panarello ha reso ininfluente qualsiasi tentativo di limitare i danni, ed il perentorio 4-0 non lascia dubbi d’interpretazione. Comunque c’è ancora il ritorno da giocare, anche se con un pesante così sarà difficile ribaltare le sorti della qualificazione al turno successivo.

Le formazioni:

 

Asd San Luca: Panarello 7, Grillo 7, Pipicella 7 (50’ Mammoliti D. 6,5), Tassone 6,5 (50’ Ferrara 6,5), Aquino 7, Pitto 7,5, Pelle A. 8 (88’ Murdaca s.v.), Nirta 7, Mammoliti G. 7, Carbone 7,5, Bruzzaniti 8 (74’ Carella). All. Panarello 7,5

Isola C.R.: Lamberti 7, Assisi 5 (59’Liperoti 5), Innaro 5, Ferrarelli 5,5 (64’ Mittiga 5), Cosentino 5,5, Martino 5,5, Piperissa 6, Lorecchio 6, Russo 5,5, Aprigliano 5,5, Catania 6. All. Leone 6

Arbitro: Idone di Reggio Calabria 5,5

Marcatori: 2' e 53' Bruzzaniti, 9' e 59' A. Pelle

Presidente Francesco Giampaolo 1200x800IMG 9389 as Smart Object 1 1200x800

(fonte immagini: pagina facebok Asd San Luca)

In alto gli autori dei gol: Pelle (2) e Bruzzaniti (2)

In basso a sx il Presidente Francesco Giampaolo