Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

AgaveVenerdì 21 dicembre, nella sala conferenze del Liceo Scientifico "La Cava", di Bovalino, è stato presentata la nuova racconta di poesie "Agave ", scritte dalla Professoressa Patrizia Cicciarello, ed edito da Calabria Letteraria.

 

Prima che chiunque prendesse la parola, a sottolineare l'importanza del gesto, viene recitata la poesia "Elena", che l'autrice ha voluto dedicare ad una sua alunna, precocemente venuta a mancare, a causa d un violento incidente stradale, nell'estate del 2009.

 

Tra i banchi dei relatori, assumeva il ruolo di mediatrice dell'incontro, Raffaella Rinaldiis, direttrice di "Fimmina TV",prima emittente televisiva italiana interamente gestita da donne.

Accanto a lei, sedeva la padrona di casa, La preside del liceo scientifico, prof.ssa Autelitano. A lei l'onere e l'onore di aprire la conferenza. Dopo di lei, prende la parola il giovane artista Diego Cataldo, che ha curato l'opera in copertina, intitolata "Agave”e Capospartivento". Egli stesso, lamenta giustamente il fatto che in tv vengano trasmessi pochi programmi d'arte e cultura, e quando ci sono, vengono trasmessi in tarda nottata, quando ormai il pubblico stanco, dorme. Tra i relatori presenti, anche la Dott.ssa Maria Alessandra Polimeno, Consigliere della Giunta Provinciale di Reggio Calabria, che ci presenta le sue riflessioni in merito anche al tema della donna nella società, sia nell'antichità, che in tempi attuali, e si auspica, una sensibilità più diffusa su questa tematica, che ci porti ben presto, a prendere parte alla società, in particolare quella polica che rappresenta, non solo per la necessità delle c.d. "quote rosa", ma soprattutto determinata dal criterio di meritocrazia. Al finire del suo intervento, interviene la relatrice Maria Grazia Penna, presidente dell'associazione Pharsalia, unione dall'attività molto dirompente in tema di progetti anti-droga per i giovani. "perché drogarsi vuol dire uccidersi" è il messaggio che vuol mandare.

Molti dunque i temi di importanza sociale che sono stati trattati durante l serata, a cui è seguito un piacevolissimo rinfresco.

 

Per ultima, visibilmente emozionata, prende la parola la stessa autrice, che ringrazia con occhi commossi per la folta presenza, soprattutto di giovanissimi, suoi alunni, e non.

"La sola cosa che potevo fare è offrirvi un altro punto di vista", dice citando Virginia Golf. E l'ha fatto.

 

I complimenti per l'opera, e per la forte stima e amicizia che la circonda, le sono stati fatti da tutti; Alla redazione di CalabriaInforma.com, non resta che invitare l'autrice a proseguire la strada che l'ha portata alla creazione di quest'opera letteraria, e gli auguri per una carriera futura rosea e di successo.