Stampa
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Doveva essere la partita del riscatto ma soprattutto del ritorno dei tre punti, invece la Reggina crolla per la quinta volta consecutiva, in campionato, contro l’Alessandria di mister Longo. Partita senza storia che vede gli ospiti chiudere il primo tempo sul due a zero in virtù delle marcature dell’ex Corazza ’28 su rigore (fallo di Loiacono su Ba) e di Lunetta ’42 con un colpo di testa. Nella ripresa, ancora Corazza ’53 e Lunetta ‘84 fissano il risultato sul quattro a zero per i piemontesi. Reggina ancora ferma a 22 punti e la classifica si fa veramente preoccupante per una squadra che si trova in enorme difficoltà ad uscire da questa situazione non immaginabile qualche settimana fa.

REGGINA-ALESSANDRIA   0-4 (29' Corazza (rig.), 42' Lunetta, 52' Corazza, 83' Lunetta)

REGGINA (4-4-2): Turati; Lakicevic, Loiacono, Regini, Di Chiara; Ricci (49' Rivas), Bianchi (64' Gavioli), Crisetig, Bellomo (64' Laribi); Galabinov (49' Cortinovis), Montalto (49' Denis). a disposizione: Micai, Aglietti, Stavropoulos, Adjapong, Amione, Liotti, Ejjaki. Allenatore: Aglietti

ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri; Parodi, Prestia (74' Di Gennaro), Benedetti; Pierozzi, Ba (56' Casarini), Milanese, Chiarello (66' Bruccini), Lunetta; Kolaj (74' Palombi), Corazza (66' Arrighini). a disposizione: Crisanto, Russo, Beghetto, Mantovani, Celesia. Allenatore: Longo.

arbitro: Camplone di Pescara      assistenti: Baroni - Vigile                  IV uomo: Di Cairano

VAR: Paterna              AVAR: Di Vuolo

ammoniti: Loiacono, Regini, Di Chiara (R), Chiarello, Lunetta (A)